ULTIM'ORA DEL 04/02/2011 ORE 13.40
ASSAGGIO DI PRIMAVERA: BEL TEMPO DURATURO E CALDO POMERIDIANO
Monte Nerone al sole e ancora molto innevato
Sole anche a Fossombrone e monti sopra i 1000 m ancora innevati
Ecco il primo vero assaggio di primavera..... Dopo un gennaio prevalentemente anticiclonico e passata la parentesi fredda e perturbata di fine gennaio, ecco nuovamente l'alta pressione delle Azzorre a dominare la scena mediterranea. Il flusso zonale atlantico, comandato dal Vortice Polare canadese, intrappolerà l'alta pressione su tutto il Mediterraneo Centro-Occidentale. Sarà così la volta del bel tempo, il sole alto di febbraio renderà i pomeriggi tiepidi e primaverili mentre le notti saranno ancora fredde, per via dei cieli stellati e della dispersione del calore favoriti dall'irraggiamento notturno. La neve copiosa dei nostri rilievi appenninici e montuosi, c'è ancora neve sopra i 600-700 m e oltre 1 metro sopra i 1000-1200 m, subirà una notevole ridimensionata!!!

Arriva l'alta pressione delle Azzorre!
L'aumento del campo barico determinerà l'inizio di un periodo prevalentemente stabile con tutta probabilità molto duraturo!

GIORNI SCORSI: DAL MALTEMPO ALLA STABILITA' FREDDA E NEBBIOSA

Negli ultimi giorni di gennaio una vasta struttura depressionaria alimentata da aria moderatamente fredda orientale, ha favorito generale maltempo con diffusi fenomeni su gran parte della penisola, compresa la nostra provincia, con nevicate che si sono spinte fino a quote basse, specie al nord. Nei primissimi giorni di febbraio (1-2), poi, abbiamo assistito ad un graduale miglioramento delle condizioni meteo al nord e parte del centro, grazie all'espansione dell'anticiclone delle Azzorre verso l'Europa centrale e parte della nostra penisola. Tuttavia la presenza di una "tenace" struttura depressionaria centrata tra le due Isole maggiori e in spostamento verso la Grecia ha mantenuto condizioni di tempo instabile, a tratti perturbato, su gran parte delle regioni meridionali (in alcune zone della Sicilia e della Calabria accumulati circa 100 mm di pioggia e neve a quote montuose sopra i 700-1000 m). Sulla nostra zona il clima è rimasto freddo per la debole ventilazione orientale mentre il miglioramento si è fatto soprattutto nelle condizioni meteo (soleggiamento diurno e cieli poco nuvolosi) e nelle temperature pomeridiane (lieve aumento termico fino a 5-7°C). Di notte, invece, diffuse nebbie hanno accentuato la sensazione del freddo, con T sotto i 0°C e sparsi episodi di galaverna sui campi, tetti e strade.

PROSSIMI GIORNI: WEEKEND BELLO, TIEPIDO E STABILE

Nel week-end avremo il consolidamento della struttura anticiclonica proprio sul Mediterraneo centro-occidentale (con valori massimi sulla nostra penisola intorno ai 1030 hpa). Ciò determinerà in Italia tempo stabile e soleggiato sull'intera penisola con temperature in generale aumento, specie nei valori massimi per via dell'intenso soleggiamento; tuttavia attenzione alle possibile formazione di foschie e locali banchi di nebbia, specie lungo la costa e sulle zone pianeggianti del centro-nord. Stessa cosa per la nostra zona dove l'unico rischio sarà quello delle foschie mattutine e notturne, mentre di giorno regnerà incontrastato il sole e i cieli tersi e azzurri. La temperatura di Fossombrone giungerà fino ai 15°C di giorno e si fermerà sui 3-5°C di notte. Bel tempo e caldo notevole anche sui rilievi dove giungerà l'isoterma +9 a 850 hPa e dove la neve subirà una inesorabile fusione (T sui 7-8°C in pieno giorno), nonostante ancora sopra i 1000-1200 m si superi il metro di spessore nevoso. Sotto i 1000 m il manto scomparirà del tutto (la neve è tuttora ancora al suolo sopra i 600 m) mentre in quota subirà almeno un dimezzamento! Tale situazione di stallo si manterrà almeno fino ai giorni 8-9 febbraio!!!

LUNGO TERMINE

Secondo le ultime elaborazioni dei modelli matematici di previsione tale situazione di stabilità potrebbe perdurare per un lungo periodo, forse fin verso la metà di febbraio. Poi un poderoso nucleo gelido si impossesserà dell'Est europeo ma non è dato ancora sapere se sarà in grado di espandersi verso ovest (Europa Centrale, Europa Centro-Meridioanle Mediterranea, Italia). Ai prossimi aggiornamenti.....

 

 

 

La Redazione Fossombronemeteo



(Rielaborazione del testo: "Arriva l'alta pressione delle Azzorre!" - Fonte: www.pesarourbinometeo.it - Autore: Alessio Casagrande - Articolo qui)
Questa pagina è stata visitata 272 volte