ULTIM'ORA DEL 19/01/2011 ORE 00.07
ECCO L'INVERNO: GRAN NEVE IN ARRIVO SU APPENNINI E ZONE COLLINARI, PIANURA AL LIMITE
Tornerà la neve a Fossombrone?
Spaghi Fossombrone
Finalmente ci siamo..... l'alta pressione e i lunghi periodi nebbiosi hanno le ore contate e un drastico cambio configurativo atmosferico è alle porte: aria artica giungerà da nord-nordest portando temperature molto fredde e precipitazioni moderate-forti. Tali precipitazioni, tra venerdì e domenica, saranno sicuramente nevose sui rilievi appenninici e sulle zone collinari sopra i 300 m circa, mentre sulle zone costiere saranno per lo più piovose o a tratti miste a neve. Le pianure interne, invece, si trovano sul filo del rasoio nevoso e sono proprio al limite tra neve e pioggia; tutto dipende dalla posizione del minimo tirrenico e dal suo spostamento, da cui poi a loro volta dipende sia l'entità del freddo in quota che l'intensità delle precipitaioni. Sarà fondamentale muoversi a vista attraverso il nowcasting!!!! 

Nevone in arrivo su tutto l'appennino e zone collinari
[Autore: Francesco Cangiotti - Fonte: www.pesarourbinometeo.it

Da giovedì a domenica forti nevicate sui rilievi con accumuli localmente superiori al metro!!!

CONFIGURAZIONE GENERALE: Dopo un lungo periodo caratterizzato da condizioni anticicloniche con clima molto mite sui rilievi e con diffuse e persistenti nebbie lungo la zone costiera e pianeggiante, siamo ormai alla vigilia di un importante cambiamento della situazione meteorologica. Dalla giornata di domani infatti, la risalita di un potente promontorio anticiclonico verso il medio atlantico, determinerà la rapida discesa di una corrente di aria molto fredda dalla Penisola Scandinava e diretta sul bacino del Mediterraneo centrale. L'arrivo di tali masse d'aria fredda ed instabile determineranno già dalla giornata di domani la formazione di un minimo depressionario, inizialmente sul Mar Ligure ma che nel corso del fine settimana tenderà a spostarsi verso il medio Tirreno per poi posizionarsi fra l'Adriatico meridionale e la Grecia. Tale situazione determinerà il forte scontro tra l'aria fredda in arrivo da nord nord-est e richiamata dal minimo depressionario, con una debole corrente umida occidentale in risalita dal Mediterraneo occidentale; lo scorrimento del minimo dal medio Tirreno all'Italia Centrale e infine al medio-basso Adriatico, porterà neve in pianura su Emilia-Romagna, bassa Lombardia e basso Veneto; poi si avrà un deciso peggioramento su tutto il centro-sud Italia con diffuse precipitazioni e nevicate anche copiose sulle zone appenniniche anche a bassa quota, soprattutto tra Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, Lazio e Campania.

PROVINCIA PU: In particolare sulla nostra Provincia, le condizioni meteo peggioreranno rapidamente a partire dal mattino di giovedì quando il cielo si presenterà coperto con diffuse deboli piogge in pianura e nevicate via via più copiose oltre i 600-800 metri. Nel corso del pomeriggio/sera di giovedì i fenomeni tenderanno ulteriormente ad intensificarsi e grazie al maggior afflusso di aria fredda in quota le nevicate scenderanno fino a raggiungere i 200-400 metri di altezza, ma localmente anche raggiungendo i fondovalle nel corso della notte in particolare sul Montefeltro. Venerdì e sabato ancora tempo molto perturbato con precipitazioni moderate e a tratti forti sulle zone interne (Cagli, Fermignano, Acqualagna) , dove imperverseranno forti bufere di neve in quota e moderate nevicate su tutta la fascia medio-basso collinare, mentre difficilmente la costa riuscirà a vedere la neve se non in alcuni limitati episodi durante la serata di sabato ed in particolare nel tratto a nord di Pesaro. Domenica gradualmente il tempo migliorerà ma con temperature in ulteriore calo con forti gelate, mentre dai primi della prossima settimana sembra probabile una nuova discesa di aria fredda dal nord della Russia, ma tale configurazione resta ancora da confermare.

FOSSOMBRONE: La previsione per Fossombrone risulta assai intricata. Ad oggi le termiche risultano essere al limite mentre le precipitazioni moderate per tutto il periodo che va da venerdì e domenica. La neve potrebbe cadere per tutto il periodo, sia pur con temperature leggermente positive (+1/+2°C) oppure alternarsi a momenti di pioggia o pioggia mista a neve. Molto dipenderà anche dalle correnti al suolo, con il NW pronto ad attirare il freddo dal catino padano o con la bora da NE a mitigare la temperatura a causa del suo passaggio sopra il più caldo Mar Adriatico. Nel primo caso l'accumulo potrebbe anche raggiungere una decina di cm, mentre nel secondo non supererebbe i pochi e irrisori cm. La cosa certa è l'accumulo suil Colle dei cappuccini (fino a 20 cm) e sul Monte delle Cesane (fino a 30-40 cm). Staremo a vedere.... Sarà fondamentale il nowcasting, da dove si capirà meglio la reale evoluzione della bassa pressione tirrenica. Bianche sorprese sono comunque dietro l'angolo!

Da domani continueremo a monitorare la situazione con il nowcasting ed altri articoli, quindi ai prossimi aggiornamenti!!!!!

 

 

 

 

La Redazione Fossombronemeteo

Questa pagina è stata visitata 373 volte